Carissimi,

per prima cosa voglio mandare un sincero augurio a tutti voi e alle vostre famiglie di una santa e serena Pasqua. Questa volta vi invito a riflettere proprio su Santa Bernardetta, sulla sua vita, sul suo esempio di santità, perché la sua figura ci aiuti a vivere con lo spirito giusto il nostro servizio. Bernardetta, piccola, serva, povera, ancora oggi ci insegna che l’umiltà e l’obbedienza sono le virtù fondamentali di un modello di santità con cui siamo chiamati a confrontarci ogni giorno. Bernardetta, di cui dietro potrete leggere il testamento spirituale, è diventata Santa non perché i suoi occhi hanno visto la Madonna, ma per la semplicità e l’amore che ha saputo donare. A tal proposito ricordo le sue parole “non vivrò un solo istante senza amare…” che, anche se sono passati centocinquant’anni, rimangono ancora un grande insegnamento per tutti noi.

La figura di questa Santa ci deve aiutare a prepararci a vivere con più vigore e forza le opportunità che quest'anno vengono donate al nostro cammino cristiano e unitalsiano: il “Monte” e il pellegrinaggio a Lourdes in occasione del 150° anniversario. Vi informo che fin da adesso per non mancare all'appuntamento giubilare, sono aperte le iscrizioni per i pellegrinaggi a Lourdes e nel programma allegato troverete le date e le quote di partecipazione. Nonostante manchino due mesi, la macchina organizzatrice del Monte ha già iniziato da tempo a muovere i primi passi. Prima di tutto vi comunico le date: da lunedì 19 a giovedì 22 maggio e, vista l’eccezionalità della ricorrenza, “il ventesimo del Monte”, ciascuno di noi si senta chiamato a dare la propria disponibilità di tempo e di amore per rendere questa esperienza di fede sempre più viva e autentica. Adesso passo ad elencarvi i momenti principali di questo Monte: la Messa di apertura del Monte celebrata dal Vescovo e la Liturgia della Luce di lunedì 19 maggio, la Via Crucis e il concerto della banda “Ivo Baffigi” di martedì 20 maggio.

Carissimi, per prima ce nella giornata diocesana di mercoledì 21 maggio, la S. Messa e la Processione Eucaristica presieduta dal nostro vescovo S.E. Mons. Mario Meini e il concerto di don Giosi. Ricordo che per partecipare alla quattro-giorni come ospiti del convento, occorre comunicare la propria adesione a: Antonietta Fanciulli (0564/813294), Luigina Loffredo (0564/810649) o al coordinatore di paese. Anche quest’anno per questioni organizzative, gli ospiti dovranno far compilare dal proprio medico la scheda, qui allegata, con i dati personali da consegnare al "responsabile malati" al momento dell’iscrizione. I barellieri e le dame troveranno la scheda di servizio per indicare la propria disponibilità e il programma con gli appuntamenti formativi in preparazione del Monte. Infine ricordo solamente un appuntamento al quale il personale non può mancare: mercoledì 9 aprile per la Giornata di Spiritualità al Santuario del Cerreto e a Sovana. Vi saluto con sincero affetto rinnovandovi gli auguri di Pasqua. Il Presidente